Header Image - Arianna Foscarini

Arianna Foscarini

IL SEGRETO CHE LE LE TUE AMICHE NON CONOSCONO PER ESSERE INTRIGANTI USANDO GLI OCCHIALI

IL SEGRETO CHE LE LE TUE AMICHE NON CONOSCONO PER ESSERE INTRIGANTI USANDO GLI OCCHIALI

Scopri come, leggendo questo articolo.

Ma che dici? Portare gli occhiali non è mica un optional! Se non ci vedi, non ci vedi. Punto. Gli occhiali sono sempre una limitazione. Al massimo li uso per il sole!

Di’ la verità… hai pensato  questo anche tu. Ma io ti dico che non è cosi se segui i miei consigli, quello che tu consideri una limitazione può essere un’opportunità.

La mattina non esci di casa se non sei perfettamente in ordine. Giusto.

Perfettamente truccata e pettinata. Ovvio.

E’ un gesto femminile quello di truccarsi per piacersi e per piacere. Ma c’è un trucco molto più originale ed enigmatico che puoi utilizzare per essere non solo bella, ma intrigante.

Puoi utilizzare un maquillage sulle lenti e non sugli occhi.

Potrai così sfruttare quel vezzo femminile che fin dall’antichità le nostre antenate usavano.

Quale?

ECCO COME TRUCCARTI SE PORTI GLI OCCHIALI

ECCO COME TRUCCARTI SE PORTI GLI OCCHIALI

Alzi la mano la donna che non si è mai truccata!
Bella domanda, vero?
Perché, da sempre il trucco è parte del mondo femminile e ogni donna con tecniche, stili e modalità differenti si approccia a questo mondo fin dai tempi antichi.

Ma chi porta gli occhiali, conosce i segreti per avere un trucco che sia veramente un “TRUCCO”?
I segreti che ti svelerò servono ad esaltare alcune caratteristiche del tuo viso in funzione alla tipologia di lenti e alla montatura che usi.
Non sono nozioni di make up.
Io non sono un truccatore ma sono un tecnico che conosce l’ottica e le sue leggi, esperta nella conoscenza dei colori.

Ecco allora quali sono gli accorgimenti dati da un ottico che svela i segreti che i truccatori non ti hanno mai detto, per essere al TOP con i tuoi occhiali.

Pronta allora?

Come ti trucchi se indossi una montatura evidente, in acetato, scura ed importante?

Cosa ti può succedere di grave se scegli gli occhiali da solo?

Cosa ti può succedere di grave se scegli gli occhiali da solo?

Evita spiacevoli conseguenze leggendo questo articolo

Perché non posso scegliere i miei occhiali da solo? Perché devo fissare un appuntamento, fare una consulenza e aspettare giorni per avere il mio occhiale, quando nei tanti negozi appena aperti trovo una serie di montature tutte ordinatamente esposte, già divise per griffe, che aspettano solo di essere provate?

Ecco le domande che ti sono venute in mente appena ai letto il titolo dell’articolo.

E ho deciso di risolvere questo tuo interrogativo.

Oggi ti spiegherò cosa può succedere di grave se scegli gli occhiali da solo.

  1. Puoi sbagliarne la misura, non valutare la lunghezza delle aste e non scegliere il giusto appoggio sul naso.

Grave? Direi gravissimo!

Se sbagli la misura del tuo occhiale avrai una duplice difficoltà: ti calzerà male e comunicherà un’ immagine sbagliata di te.

Se di misura sbagliata il tuo occhiale ti stringerà oppure continuerà a scivolare sul naso. Dovrai continuamente aggiustarlo, assumendo fastidiosi e ridicoli tic, oppure ritornare dal venditore per fartelo registrare, perdendo tempo prezioso.

Se hai un occhiale non di misura adatta al tuo viso potresti dare un ‘immagine sbagliata di te. L’occhiale di misura sbagliata potrebbe farti ricordare come un elefante che indossa un minuscolo cappellino. Ti piace l’ idea?

  1. Puoi scegliere un materiale non adatto a te.

Fare di necessità virtù

Fare di necessità virtù

Fare di necessità virtù.

 

Molte persone utilizzano gli occhiali.

Chi li porta saltuariamente, solo per leggere o per guidare, chi in permanenza, cioè per tutto il giorno.

In entrambi i casi, però l’occhiale è la prima cosa che una persona vede prima di incontrare il tuo sguardo.

 

Chi porta occhiali fin dall’infanzia ha un rapporto con questo oggetto di amore-odio.

Amore perché per loro l’occhiale è indispensabile per vederci bene: permette di essere indipendenti, di stare bene e di essere estremamente efficienti.

Odio perché per essere tutto questo lo devi usare sempre.

Non puoi guidare senza, non puoi studiare senza, stai male senza.

In altre parole : non puoi farne a meno!

La mia scatola

La mia scatola

Non solo occhiali.

Vi presento la mia scatola.

 

Sono Arianna Foscarini e da quando ho quattordici anni porto gli occhiali.

Io li adoro. E non perché li vendo, ma li vendo perché li adoro.

Gestisco un negozio di ottica dal 1986, quando con l’incoscienza e la testardaggine di una giovane donna decisi di aprire la mia attività l’8 Marzo.

 

In trent’anni di attività sono cambiate molte cose.

Conoscersi e valorizzarsi: a lezione di stile per essere felici

Conoscersi e valorizzarsi: a lezione di stile per essere felici

Novità nel mondo della moda e dello stile thienese, con Arianna Foscarini che, dopo aver studiato con Carla Gozzi, ha deciso di aprire il suo studio di consulenza di immagine nel cuore della città.

Una ‘botta di fresco’ in una cittadina da sempre attenta allo stile e all’eleganza, che non ha mai ceduto alle imposizioni degli status symbol, ma ha sempre lasciato ampio spazio alla personalità.

Ed è proprio la personalità delle singole donne su cui punta Arianna Foscarini, che da Carla Gozzi, regina della moda e conosciuta in tutta Italia grazie alla trasmissione-cult ‘Ma come ti vesti?’, ha imparato a valorizzare ogni singolo aspetto della persona, mettendo così tanto in risalto i lati positivi, da offuscare del tutto quelli negativi.

Arianna, che cosa l’ha spinta in questa nuova avventura, che non è così usuale in un paese di provincia…