IL GATTO E GLI OCCHIALI CHE TANTO PIACCIONO ALLE DONNE

IL GATTO E GLI OCCHIALI CHE TANTO PIACCIONO ALLE DONNE

La Festa Nazionale del Gatto ricorre il 17 febbraio ed è nata nel 1990.

La giornalista gattofila Claudia Angeletti propose un referendum tra i lettori della rivista “Tuttogatto” per stabilire il giorno da dedicare a questi animali.

La proposta vincitrice fu quella della signora Oriella Del Col che così motivò la sua idea nel proporre questa data che racchiude molteplici significati:

  1. Febbraio è il mese del segno zodiacale dell’Acquario, ossia degli spiriti liberi ed anticonformisti come quelli dei gatti che non amano sentirsi oppressi da troppe regole.
  2. Tra i detti popolari febbraio veniva definito “il mese dei gatti e delle streghe” collegando in tal modo gatti e magia
  3. Il numero 17, nella nostra tradizione è sempre stato ritenuto un numero portatore di sventura, stessa fama che, in tempi passati, è stata riservata al gatto
  4. La sinistra fama del 17 è determinata dall’anagramma del numero romano che da XVII si trasforma in “VIXI” ovvero “sono vissuto”, di conseguenza “sono morto”. Non così per il gatto che, per leggenda, può affermare di essere vissuto vantando la possibilità di altre vite.
  5.  Il 17 diventa quindi “1 vita per 7 volte”!

È così importante il gatto nella storia che la forma dei suoi ” occhi ” sono diventati nel mondo degli occhiali, la forma seducente e femminile per eccellenza.

Nata negli anni ’50 la forma a gatto è stata la preferita per molti attrici come Marylin Monroe o Audrey Hepburn.
La forma allungata ben si addice alle donne molto femminili, ai visi regolari per enfatizzare sguardi seducenti.

Gli occhiali a gatto sono adatti a tutti?

Ci sono degli accorgimenti fondamentali per poter scegliere la forma a gatto adatta al proprio viso:

  1.  La forma del viso deve essere regolare, non spigolosa o scarna. Assolutamente da evitare gli occhiali a gatto per chi ha un mento appuntito perché andrebbe ad enfatizzare la forma triangolare del viso, rendendo l ‘espressione arcigna.
  2. L’ occhio deve stare al centro della lente, per permettere una perfetta visione e una espressività allo sguardo. Attenzione quindi all ‘appoggio della montatura sul naso, al calibro della montatura e alla lunghezza delle aste. Questi particolari tecnici sono fondamentali per una calzata perfetta sia per quanto riguarda il comfort che l’ estetica.
  3. La forma della montatura è la sua sinuosità deve essere armonica con quella delle sopracciglia. La montatura deve ricalcare o seguire la forma delle sopracciglia, coprendole o restando sopra o sotto, ma mai incrociandola.

Questi piccoli accorgimenti ti permettono di non fare degli errori clamorosi nella scelta della montatura adatta al tuo viso.

È un buon inizio, perché correre il rischio di indossare un occhiale dalla forma sbagliata compromette la tua visione e il tuo look.

Se ti piace la forma a gatto per festeggiare il tuo micio o perché vuoi essere estremamente sexy e femminile, il mio consiglio è di approfondire la consulenza e scegliere l ‘occhiale che ti rappresenta e che ti renda unica.
E magari scopri che l’ occhiale a gatto è proprio quello adatto a te!


Condividi questo articolo:
  • 120
    Shares

Leave a reply

Your email address will not be published.